Piazza Verdi 15, La Spezia 19124 • Tel. 0187 734520 • Fax 0187 770901
E-mail: sppc010009@istruzione.it
Insediamento e Saluto del Dirigente Scolastico Titolare Prof. Franco Elisei

La Spezia, 1 Settembre 2019

 

Al Personale Docente

Al DSGA e Personale ATA

Ai Collaboratori Scolastici

Alle Studentesse e agli Studenti, alle Loro Famiglie

Al Presidente del Consiglio di Istituto

e, p.c.

AI Sindaco e all'Assessore all'Istruzione del Comune di La Spezia

Alle Autorità Militari, Religiose e Civili

Alle OO.SS. comparti Scuola –La Spezia

Al Dirigente UAT Di La Spezia

Al Direttore Generale USR Liguria

Alla Stampa ed alle Emittenti radiotelevisive loro sedi

 

OGGETTO: Insediamento e Saluto del Dirigente Scolastico titolare Franco Elisei.

 

Nel mio primo giorno di assunzione in servizio in questa Scuola assumo l'incarico di Dirigente

Scolastico titolare di questo prestigioso Liceo, conferitomi lo scorso agosto a seguito del

concorso per esami e titoli bandito nel 2017.

 

La Spezia è la mia città natale a cui sono sempre stato legato; qui e nel territorio ho iniziato e

svolto la maggior parte della mia carriera di docente che si è conclusa con la permanenza per

oltre un decennio nell’IIS Parentucelli-Arzelà di Sarzana che tanto ha contribuito alla mia

formazione, prima da studente e poi da docente. La mia esperienza di docente è stata

completata negli ultimi anni dalla collaborazione con la Dirigenza della scuola.

Questo percorso ultraventennale di servizio ha rafforzato nel tempo, e mai indebolito, il mio

personale senso di appartenenza all’Amministrazione pubblica, la mia affezione alle politiche

scolastiche intese sempre quale strumento istituzionale, che s’ispiri al dettato dell’articolo 3

della nostra Carta costituzionale.

Mi propongo, quindi, di svolgere il compito che mi è stato affidato, animato dai principi di

impegno, responsabilità e onestà che mi hanno sempre guidato; dai valori di ascolto, di

relazione educativa, di professionalità e di attenzione a cui non possiamo rinunciare se

vogliamo definirci educatori ed essere riconosciuti come professionisti autorevoli della scuola.

Auspico che un sentimento di apertura e un atteggiamento di solidarietà animi il prosieguo di

questo anno scolastico, negli incontri formali ed informali che condivideremo, consentendoci di

affrontare le eventuali difficoltà, insite in ogni vocazione e mestiere, in modo partecipato e

costruttivo, mai autoreferenziali. Che siano i bisogni espressi dalle nostre studentesse e dai

nostri studenti il motivo delle nostre fatiche, delle nostre intese e delle comuni sfide, insieme

anche ad altre Istituzioni, nelle proficue e necessarie collaborazioni in rete.

Ben vengano nuove opportunità di crescita e di miglioramento: nessun sistema evolve per sua

natura se non per il desiderio di maturare e andare oltre il presente, partendo sempre da

quello che siamo, da quello che possiamo, tanto meno la scuola; l’educazione e l’istruzione

sono davvero i principali investimenti per il futuro nostro, dei nostri figli e dei nostri studenti. A

noi stanno la capacità e la dedizione di costruire e incrementare un sistema condiviso ed

integrato di relazioni con l’esterno, con le Amministrazioni, con le Associazioni e con il modo

del Volontariato per rendere più forte il nostro compito e la nostra traccia significativa sul

territorio.

Mi impegnerò a dare continuità a quanto di buono, di bello e di vero in questo Istituto è stato

costruito e mantenuto nel tempo, ringraziando in primis chi mi ha preceduto, inoltre cercando

di mettermi al servizio di tutti, con il contributo e con il lavoro di ciascuno. Solo in questo

modo, infatti, ciascuno nel proprio ruolo, con cura e professionalità alta, non temeremo di

tradire né i nostri diritti e doveri né l’obiettivo di garantire un sistema scolastico equo e di

qualità nella nostra Città e nella nostra Comunità.

Affiancandovi nell’accompagnamento degli studenti che ci sono quotidianamente affidati,

rivolgo a ciascuno di loro uno speciale indirizzo di saluto, con un pensiero di Isaac Newton:

“Io mi vedo come un bambino che gioca sulla riva del mare e di tanto in tanto si diverte a

scoprire un ciottolo più levigato o una conchiglia più bella del consueto, mentre davanti a me si

stende, inesplorato, l’immenso oceano della verità.”

Confido che sia questo il desiderio che animerà il vostro corretto modo di stare con gli altri,

compagni ed adulti, la vostra attenzione, il vostro studio e la vostra partecipazione alla vita

scolastica: sempre la ricerca della verità, guidati dai vostri docenti nello sviluppo di

competenze culturali di cittadinanza in primis.

Ai Docenti Collaboratori e a tutto il Personale dell’Ufficio di Segreteria che mi

accompagneranno ogni giorno, impegnati in compiti intensi e talora più delicati, auguro di

affrontare il nuovo anno con la maggiore serenità possibile, sia umana che professionale.

Confido nella disponibilità e responsabilità reciproche.

Ringrazio per le manifestazioni di affetto e di stima ricevute.

Indistintamente a tutti, certo che ognuno di voi può portare con sé qualcosa di speciale,

indirizzo il mio augurio personale affinché, a bilancio di ogni giornata, ci sia la consapevolezza

di aver speso energie per “essere il meglio di ciò che siamo”.

Buon 2019!

Il Dirigente Scolastico

Franco Elisei


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.